Abilità linguistiche                                     Consapevolezza fonologica                          Memoria a breve termine e di lavoro                        Abilità visuo spaziali                             Denominazione rapida automatizzata                        Funzioni esecutive

Attenzione visiva e uditiva

Nella maggior parte dei modelli teorici l’attenzione è un sistema complesso di componenti interattive che permettono alle persone di filtrare informazioni rilevanti e irrilevanti in base alle intenzioni, mantenere e manipolare le rappresentazioni mentali, monitorare e modulare le risposte agli stimoli.

L'attenzione può essere essenzialmente suddivisa in Selettiva (capacità di selezionare uno stimolo in mezzo ad altri), Sostenuta (capacità di mantenere l'attenzione e la concentrazione per periodi prolungati di tempo) e Divisa (prestare attenzione a più stimoli contemporaneamente), un'ulteriore differenziazione può poi essere posta in base al canale d'ingresso dell'informazione da selezionare, avremo quindi un'attenzione visiva e un'attenzione uditiva.

L'attenzione, in particolare quella visiva, è stata spesso messa in relazione con difficoltà negli apprendimenti. Alcuni autori hanno mostrato che persone lente in compiti di ricerca visiva erano anche più lenti e meno accurati nella lettura. Alcuni studi hanno mostrato che già in età prescolare, l'attenzione visivo-spaziale prediceva i cattivi lettori, in poche parole i bambini che avevano basse prestazioni in compiti di attenzione visiva in età prescolare mostravano anche maggiori difficoltà di lettura al primo anno di scuola primaria.