Linguaggio                      Abilità di base per gli apprendimenti scolastici                                   Difficoltà attentive e iperattività

Perché fare uno screening?

Le abilità visive rivestono un ruolo fondamentale sia a livello preventivo, sia per la promozione e l'integrazione dello sviluppo globale del bambino in tutto il percorso scolare.

In particolare lo screening permette di individuare eventuali difficoltà nelle funzioni visuo percettivo motorie che potrebbero essere responsabili di segni spesso riferiti dai bambini quali mal di testa, affaticamento oculare durante la lettura e la scrittura, ammiccamento palpebrale frequente, eccessiva vicinanza degli occhi al foglio. In tutti i casi in cui, a seguito di visita oculistica con esito negativo, il bambino continua a manifestare segni di affaticamento visivo, è consigliata una visita ortottica-optometrica.

Percezione visiva e abilità visuo-percettive

Una valutazione della percezione visiva dovrebbe raccoglie dati sull'acutezza visiva e sullo stato rifrattivo esplorando anche le capacità oculomotorie (permettono di mantenere  l’attenzione sullo stimolo integrando  abilità di inseguimento e saccadi  coinvolte nella lettura); capacità fusionali (permettono un integrazione sensoriale degli input visivi, gli stimoli  visti separatamente sono integrati in una percezione unitaria); capacità accomodative (permettono l’identificazione degli stimoli alle diverse distanze); equilibrio binoculare (permette un’integrazione motoria e di coordinazione dei due occhi).

Tutto ciò al fine di riassumere i dati fondamentali per comprendere come l’informazione visiva è integrata ed elaborata.  

Inoltre dovrebbe considerare allcune specifiche abilità visuo-percettive, quali:

 

- Abilità visuospaziali:

Lateralità (consapevolezza della parte destra e sinistra del proprio corpo)
Direzionalità (capacità di identificare la parte  destra e sinistra nello spazio e nella  relazione fra gli  oggetti)
Integrazione bilaterale (utilizzare i due  emicorpi sia separatamente che simultaneamente)

- Abilità di Analisi:

Riconoscimento della forma (riconoscere e discriminare somiglianze e differenze fra le forme)
Distinzione tra figura-sfondo (capacità di distinguere un significato visivo in un contesto visivo)
Costanza di forma e misura (riconoscere la caratteristiche di una forma anche se modificate nella dimensione, posizionamento e orientamento)
Chiusura visiva (capacità di completare mentalmente un oggetto mancante di alcune parti)
Memoria visiva (ricordare uno stimolo visivo nella sua localizzazione spaziale)
Memoria visiva sequenziale (richiamare sequenze di stimoli nella giusta successione)
Visualizzazione mentale (saper creare immagini mentali di oggetti e di manipolarle con la mente)

- Abilità di integrazione:

Integrazione visuo-uditiva (integrare stimoli visivi ed uditivi nella produzione di un significato)
Integrazione visuo-grossomotoria (integrare le informazioni visive con le informazioni del sistema grosso motorio)
Integrazione visuo-motoria fine (integrare le informazioni visive con l’aspetto motorio fine, in particolare quello grafico)